Destinazione

Ibiza

Scrivete una destinazione o un hotel
Date opzionali

Distribuite le persone nelle camere

Camere

Elimina camera

Storia e curiosità di Ibiza

Ibiza è un luogo magico in cui può accadere di tutto. Un territorio attraverso il quale ogni anno passano milioni e milioni di persone e che storicamente è stato segnato dalle tracce di numerose civiltà. Questo passaggio di popolazioni ha creato un insieme unico di costumi, curiosità e aneddoti originali che vale la pena di conoscere per comprendere veramente la sua essenza e la sua cultura.

Storia e curiosità di Ibiza:

  • Il nome di Ibiza. Ibiza o Eivissa, in catalano, si ritiene che provenga dal fenicio e che si riferisca al dio Bes, della fertilità, della fratellanza e della fragranza. La traduzione romana che fu fatta di quella “isola di Bes” è Ebusus che, infine, ha prodotto l’attuale nome.
  • Gli strani maccheroni di Sant Joan. La gastronomia di Ibiza è ricca di delizie da provare e da assaporare sulla sabbia di una cala: il sofrit payés, l’aragosta, i calamari con soppressata, il bullit de peix… e gli strani maccheroni di Sant Joan. Strani? Sì, perché in realtà sono tagliatelle cotte in acqua con latte aromatizzato con zucchero, cannella e limone. Come se si trattasse di crema di riso.
  • Il bianco, il colore di Ibiza. Vestire di bianco a Ibiza è sempre la scelta azzeccata. È indubbiamente il colore dell’isola –che molti infatti conoscono con il nome di isola bianca-, e non per la neve, ma per i suoi fiori di mandorlo che decorano i campi con una coltre bianca per la maggior parte dell’anno, per la luce che si riflette nelle sue acque cristalline, per la moda e per la cultura hippy, nella quale il bianco significa libertà.
  • Battaglie di pirati. La muraglia di Dalt Vila, ubicata nel centro storico di Ibiza, è la fortezza costiera meglio conservata di tutto il Mediterraneo. Infatti, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità nel 1999. Le sue mura, insieme ai vari torrioni che si possono ammirare sulle scogliere, sui monti e sulle rocce sul mare di tutta l’isola, sono frutto dello sforzo delle battaglie contro i pirati berberi, soprattutto durante il periodo di governo della Corona di Aragona sotto il mandato di Filippo II.
  • La magia della posidonia. Qual è il segreto che consente alle acque di Ibiza di avere quel colore blu turchese così luminoso, intenso e trasparente? È un piccolissimo elemento apparentemente fastidioso e insignificante come l’alga posidonia: si occupa di mantenere il mare pulito, con l’acqua pura e limpida, i fondali perfettamente visibili, e le rocce e la sabbia fine bianche. 
  • Le isole dei pini. Ses Pitiusas, il nome con cui è conosciuto il micro-arcipelago formato da Ibiza, Formentera e dagli oltre 50 isolotti presenti intorno alle loro coste, significa le “isole piccole”, ma anche le “isole dei pini”, infatti nel loro piccolo territorio si concentrano pinete di 3 varietà completamente differenti.
  • Un’isola, un fiume. In tutta Ibiza ci sono numerosi torrenti, ma un solo fiume, che attraversa il municipio di Santa Eulària des Riu (Santa Eulalia del Fiume), uno dei più estesi dell’isola con 153,6 km e vari nuclei di popolazioni interessanti, come San Carles, Jesús e Santa Gertrudis.
  • Paese: Spagna
  • Ora:
  • Cambio valuta: Euro
  • Elettricità: 220 V

Hotel a Ibiza

Iberostar Santa Eulalia

Santa Eulalia del Rio - Ibiza

Iberostar Santa Eulalia
  • Rinnovato
  • Per Soli Adulti
  • +1

463 recensioni

Prima a partire da

123

A partire da

123

camera / notte - Tasse incluse
Prenotare